logo sito internet.jpg

Caritas Baby Hospital

Humbo St. Michael Catholic Church Medium Clinic.



Conosciamo


        il Caritas Baby Hospital di Betlemme



La città di Betlemme.

A soli dieci chilometri da Gerusalemme, nella regione della Cisgiordania, si trova la città palestinese di Betlemme, adagiata sulle pendici dei monti della Giudea e considerata una città santa da due grandi religioni. I vangeli cristiani sottolineano che Gesù nacque in una grotta di Betlemme, mentre per gli ebrei, la città fu il luogo in cui venne incoronato il re Davide e dove fu sepolta Rachele, una delle figure femminili più importanti della Torah.

La città di Betlemme, il cui significato in arabo é letteralmente "Casa della Carne", mentre in greco e in ebraico significa "Casa del Pane", si erge su due colline, di cui quella occidentale, la più elevata, ospita il nucleo più antico, con caratteristiche viuzze strette e tortuose, mentre su quella orientale sorge la parte più moderna della città. Qui si trovano numerosi conventi e soprattutto la basilica della Natività, fatta costruire dall'imperatore Giustiniano intorno alla metà del VI secolo sulle rovine di una chiesa preesistente.

Betlemme, così come altre città della Cisgiordania, é circondata da un muro alto otto metri, che separa l'agglomerato urbano di Betlemme da quello di Gerusalemme. La costruzione del muro é iniziata nel 2003 e le ultime modifiche al tracciato risalgono al 2005.

Caritas Baby Hospital.

Le porte del Caritas Baby Hospital sono aperte ogni giorno, senza interruzione dal 1952, per bambini ammalati e per le madri, indipendentemente dalla loro religione e dalla loro estrazione sociale. La notte di Natale del 1952, il prete svizzero padre Ernst Schnydrig, stava recandosi alla messa nella basilica della Natività, quando, nel breve tragitto che lo portava alla chiesa, passando vicino ad un campo profughi, incontrò un uomo palestinese intento a seppellire il proprio figlio morto per mancanza di cure mediche di base. Da quell'incontro nacque il sogno di un'ospedale aperto a tutti i bambini: il Caritas Baby Hospital. Schnydrig, assieme al medico palestinese Antoine Dabdoub e alla cittadina svizzera Hedwig Vetter, cominciarono prendendo in affitto due stanze, la loro promessa "Noi ci siamo" continua ad essere mantenuta.

Oggi, il Caritas Baby Hospital é diventato un'oasi di tranquillità e di pace per i piccoli e per le loro famiglie che vivono in Cisgiordania. In quest'area abitano circa 300.000 bambini, privi di una reale possibilità di assistenza sanitaria. Nella regione, il Caritas Baby Hospital rappresenta una struttura insostituibile. La situazione di continua crisi e conflitto nella striscia di Gaza, ha portato anche bambini di quel piccolo lembo di terra ad essere curati nel Caritas Baby Hospital.

Ogni anno dal poliambulatorio del Critas Baby Hospitral, passano circa 48.000 bambini. Nei 74 letti dei reparti, vengono accolti quasi 5.000 piccoli degenti.

Caritas Baby Hospital Caritas Baby Hospital Caritas Baby Hospital

 

Chi c'è online

Abbiamo 283 visitatori e nessun utente online

Mappa Visitatori

Calendario Attività

Maggio 2024
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

Archivio Newsletter

Collaborano con noi

Piede_2.jpg

Questo sito utilizza cookie per rendere migliore la navigazione e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "PRIVACY e COOKIE POLICY". "PRIVACY e COOKIE POLICY"